L'orticazione e i suoi incredibili benefici


Ciao a tutti, 

avete mai sentito parlare dell' orticazione come metodo curativo? A me l'ha fatta scoprire il mio kurandero e ne sono rimasta davvero stupita.


Nell'Antico Egito gli infusi di ortica erano impiegati per alleviare i dolori dell'artrite e si praticava con ciò che viene definita 'orticazione': flagellandosi con il fusto fresco d'ortica di tentava di curare il tifo, il colera e i reumatismi cronici. Le punture dell'ortica, infatti, producono sulla pelle un'irritazione che sostituisce tutti i vescicatori e senapismi e la sua azione revulsiva la rende efficace si per i reumatismi ma addirittura per le paralisi generali e locali.

Oltre alla flagellazione, ci sono innumerevoli modi per beneficiare delle sue proprietà.

La pianta è ricca di vitamina C, azoto e ferro. Le proprietà benefiche delle foglie sono moltissime: è antianemica, rimineralizzante, ricostituente, tonica, depurativa, antinfiammatoria, anticalvizie e ha proprietà diuretiche.

E' poi antianemica: si usa nelle anemie causate da mancanza di ferro o perdite di sangue. Il ferro e la clorofilla che abbondano nell'ortica stimolano la produzione di globuli rossi. 

L'ortica è consigliata anche in caso di convalescenza, di denutrizione e di esaurimento, perché è ricostituente e tonificante.

 E' digestiva, infatti facilita la digestione e migliora la capacità di assimilare i cibi ed è astringente, in caso di colite o diarrea.

Infine, per il suo effetto emolliente, si raccomanda nelle malattie croniche della pelle, specialmente in casi di eczemi, eruzioni e acne. Si usa anche contro la caduta dei capelli.

Questa è proprio la stagione dell'ortica, quindi non vi resta che godere dei suoi molteplici benefici.

E voi, l'avete mai usata?

A presto

Alessia



Commenti

I più letti